Scegliere il pavimento per ambienti esterni

Alla pavimentazione del giardino e degli esterni si tende a dare meno importanza, ma così facendo si rischia che questo ambiente risulti presto molto monotono e poco stimolante. Posare una pavimentazione esterna, dopo aver scelto il materiale adatto al tipo di ambiente e alle proprie esigenze, può fare la differenza.

Prima della posa è tuttavia necessario avere le idee chiare, nonché una buona conoscenza dei materiali per pavimenti che si possono usare in ambiente esterno, delle loro caratteristiche, delle loro esigenze. Anche perché i costi medi di una pavimentazione esterna non sono bassi, per cui meglio non rischiare di spendere più soldi del dovuto.

Ecco quindi una piccola guida che possa dare una mano nella scelta del pavimento per il cortile esterno.

I fattori da tenere a mente

Prima di buttarsi a pensare ad abbinamenti, colori e contrasti, bisogna definire come andrà usato il nuovo pavimento da esterno. Cosa sarà il giardino? Una cucina outdoor con barbecue con mattonelle a vista, o un posto auto o un terrazzo relax con sdraio e poltroncine?

Una volta stabilito l’uso che si vuole fare dell’ambiente esterno, bisogna anche considerare il fattore climatico e meteorologico: il pavimento sarà sottoposto a gelate pioggia, in alcuni casi neve, grandine, cambi repentini di temperatura, caldo rovente, oltre a carichi particolarmente ingenti come persone, automobili, mobili.

A livello generale, comunque, un buon pavimento da esterno è meglio che sia costituito da piastrelle antiscivolo, impermeabili e antimacchia, nonché resistenti agli agenti atmosferici.

Pietra naturale

I rivestimenti in pietra sono molto belli da vedere, resistono alle gelate, alle intemperie, ai carichi pesanti, e danno un effetto naturale che però non risulta mai freddo. Anche scegliendo un pavimento in pietra è possibile giocare con le sfumature, i contrasti e i colori: diamo spazio al grigio, ma non solo!

Diversi sono i tipi di pietra che si possono scegliere:

  • Ardesia color antracite, che resiste bene al gelo e alle abrasioni;
  • Quarzite, che si trova in grigio ma anche in giallo aranciato, resiste all’usura e consente un buon isolamento termico.
  • Arenaria, dai toni caldi che spaziano dall’avorio al marrone, versatile e molto adatta a camminarci sopra.
  • Travertino, in color nocciola o nell’elegante bianco rosato e/o aranciato, una pietra robusta perfetta per gli amanti di uno stile classico.

Gres porcellanato

Il gres porcellanato, materiale molto recente ma fin da subito conquistatore del mercato, se prodotto da aziende moderne, serie e qualificate, consente di avere un pavimento molto resistente, impermeabile, che non si lascia rovinare da usura e graffi.

Il gres porcellanato è anche molto versatile per via delle diverse lavorazioni e ai diversi colori che si possono trovare: infatti, questo tipo di piastrelle permette di emulare altri tipi di pietra o materiale. In questo modo, si possono avere piastrelle in gres effetto legno, effetto pietra, o ancora piastrelle in gres effetto cotto. Quindi una resa estetica molto bella, perfetta per portici, balconi, cortili e terrazzi, con però tutta la comodità, il comfort, la resistenza, il prezzo del gres porcellanato.

PVC

Una valida alternativa al gres porcellanato, sempre per economicità e resistenza, è il pavimento in PVC. Anch’esso è un materiale versatile un’ottima scelta per la pavimentazione esterna specie per chi cerca qualcosa di economico e facile fa posare. PVC e Gres sono ottimi per rifare una superficie esterna, in quanto entrambi si possono posare sia a incastro sia a secco, in modo da avere in entrambi i casi una superficie subito calpestabile, senza necessariamente ricorrere a colle o stucchi.

Legno

Il legno è un materiale molto bello, ma anche difficile da mantenere soprattutto all’esterno. Anche se comunque questo materiale, pur richiedendo più cure rispetto a gres, cemento e PVC, è indicato per l’ambiente esterno in quanto garantisce un buon deflusso dell’acqua, e un buon isolamento termo-acustico.

Tra le tipologie di pavimenti in legno più gettonate, a parte il parquet, c’è la quadrotta in legno, oppure le piastrelle basiche, che sono economiche, pratiche e molto facile da posare. Le tipologie di legno più adatte sono il teak, il pino trattato in autoclave, il garapa o il frassino termotrattato.

[Voti: 1   Media: 5/5]

Scegliere il pavimento per ambienti esterni

Tempo di lettura: 3 min